Piazza Caduti nei Lager 9/4, 31053 Pieve di Soligo (TV)

Telefono

0438 980700

Fax

0438 980246

Asseverazioni E Polizze Assicurative: Le Novità Introdotte Dal Decreto Rilancio

Come è noto, tra i vari requisiti richiesti ai professionisti tecnici impegnati nell'asseverazione di interventi ammissibili al c.d. "Superbonus 110%" - la maxi-agevolazione introdotta dall'art. 119 del D.L. 34/2020, vedi Superbonus 110% risparmio energetico e consolidamento antisismico- vi è il possesso di una idonea e specifica polizza di assicurazione professionale per la responsabilità civile (RC).
Più in particolare, il comma 14, art. 119 del D.L. 34/2020 dispone che i professionisti che redigono l'asseverazione nel rispetto dei requisiti "stipulano una polizza di assicurazione della responsabilità civile, con massimale adeguato al numero delle attestazioni o asseverazioni rilasciate e agli importi degli interventi oggetto delle predette attestazioni o asseverazioni e, comunque, non inferiore a 500.000 euro".
Il tutto "al fine di garantire ai propri clienti e al bilancio dello Stato il risarcimento dei danni eventualmente provocati dall'attività prestata".
Inoltre, il D.M. 06/08/2020 che reca la modulistica per le asseverazioni di cui sopra con riferimento agli interventi di efficientamento energetico rientranti nel perimetro del Superbonus (Super-Ecobonus), prevede che il professionista dichiari che "è stata stipulata a proprio nome ed esclusivamente per le finalità di cui al comma 14 dell'art. 119 del D.L. 34/2020" una polizza assicurativa, della quale va indicato il massimale e di cui occorre allegare copia (si veda il punto 3.2.1 dell'Allegato 1 concernente l'asseverazione dello Stato finale, ma anche il medesimo punto dell'Allegato 2 concernente l'asseverazione a Stato di avanzamento lavori nonché i commi 4-6 dell'art. 2 del decreto).

Dalla lettura coordinata delle norme sembra che i professionisti tecnici - i quali ovviamente sono già in possesso di polizza RC professionale come richiesto dalle norme generali - debbano approntare delle coperture assicurative specifiche in relazione all'operatività in ambito Superbonus, non essendo sufficiente la polizza preesistente, anche se di massimale adeguato e anche se tale preesistente polizza copra la tipologia di rischio (molte polizze sono del tipo "all risk", e pertanto coprono tutti gli eventi rischiosi che si possano manifestare, salvo esclusioni).

Visto quanto sopra l'unica soluzione che oggi ci sentiamo di consigliare è quella di stipulare  una polizza esclusivamente dedicata all'attività di asseverazione per il Superbonus al fine di garantire la conformità con i requisiti normativi e avente le  caratteristiche indicate di seguito:
  • copertura inclusiva di tutte le asseverazioni effettuate dal professionista;
  • i massimali disponibili spaziano dal minimo di legge di € 500.000 fino a € 3.000.000, con facoltà di adeguamento in corso di validità di polizza qualora fosse necessario in virtù degli importi dei lavori asseverati;
  • è prevista in automatico una garanzia postuma di 10 anni successivamente alla scadenza della polizza;
  • la copertura retroattiva decorre dalla data di efficacia del decreto;
  • è inclusa la responsabilità amministrativa e amministrativa-contabile ┬źdanni al bilancio dello Stato┬╗.